• Tag Archives cucina
  • Torta a forma di pesciolino

    Oggi vediamo un altro modo carino di realizzare una torta…un vero e proprio pesciolino dolcissimo da gustare! Vediamo insieme come realizzarlo, è tutt’altro che difficile. Innanzitutto preparate un pan di Spagna di forma tonda. Con lo stesso impasto preparate dei tortini all’interno di pirottini di carta. Una volta sfornati, sia quello tondo, che gli altri, posizionateli come vedete in foto: quindi i piccolini al centro, quello grande dividetelo a metà, una parte davanti che sarà la faccia del pesciolino, e l’altra parte dietro che sarà la coda. Togliete i pirottini dai tortini al centro, farcite come preferite e infine ricoprite con la ghiaccia o una superficie meringata 🙂 Mi raccomando tanti colori e fantasia!

    1624676_692012100857621_1024440948_n



  • Farfalline di biscotti

    Pasticciare in cucina ci piace sempre di più…e adesso vi mostro questa bellissima idea per realizzare dei semplici biscotti di pasta frolla a forma di farfalla. Sono buoni ma anche belli, quindi un’idea carina anche da regalare. Realizzarli è molto semplice, vediamo insieme come procedere. Preparate della pasta frolla, dividendola in due parti, una al cacao, l’altra normale. Io evito il limone, essendoci il cacao, non amo l’abbinamento, voi procedete pure come preferite. Diviso l’impasto, dovremo ricavare due parti al cioccolato e due bianche, stendetele tutte e quattro e mettetele una sopra l’altra. Realizzate a questo punto due rotoli bicolore. Metteteli vicini, facendo stare in mezzo la parte che sporge in fuori, che sarà la parte delle “antenne”. Con un coltello procedete a tagliare a fettine di massimo due centimetri di spessore il rotolo che avrete ottenuto unendo i due realizzati prima. Quando avrete completato tutte le fettine, sistematele in una teglia su carta da forno, e con le dita premete leggermente verso l’interno i lati, in modo da modellare la farfalla. Infornate i biscotti in forno preriscaldato a 180° per circa quaranta minuti.

    okokokokokok

     

     

     



  • Ravioli…banana e cioccolato

    Un’altra idea gustosissima che ho appena sperimentata e vi assicuro vi farà…leccare i baffi! Questi dolcetti potranno essere presentati sia come dessert alla fine di un’ottimo pranzo o cena, o anche come stuzzichino a merenda. Vediamo come procedere per realizzarli. Io ho acquistato un rotolo di pasta sfoglia di forma rettangolare per prepararli, ma se siete brave potete anche procedere con l’impasto da sole, sul web ci sono tante ricette da realizzare in molte varianti. Stendete la pasta sfoglia (se preferite anche la brisèe va bene), e realizzate tante parti di forma tonda della stessa misura. Mettete al centro di ogni cerchio due o tre fettine sottili di banana e un cucchiaio di Nutella, chiudete come a formare una mezza luna, quindi un raviolo. Con la forchetta marcate bene i lati, in modo che non si aprono una volta in forno.  Scegliete se mettere dello zucchero prima di infornare, oppure preferite quello a velo dopo la cottura. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa trenta minuti, a seconda della doratura che preferite. Ottimi da gustare ancora caldi, ma anche freddi!

    1911682_669834929726239_1169131424_n



  • Torta arcobaleno

    Oggi voglio mostrarvi un’idea divertente da realizzare e soprattutto da mostrare. E’ l’ideale per una festa tra bimbi, o da tirar fuori in un pomeriggio a merenda, trasmette sicuramente buon umore e allegria. Vediamo come realizzarla. Procuratevi innanzitutto scatole di gelatina di colori e gusti diversi, latte di cocco, acqua fredda e calda, e latte condensato. Tutto quello che dovrete fare è preparare la gelatina, e metterla man mano che è pronta in freezer. Lasceremo le parti colorate 10 minuti, mentre la parte opaca (quella che in foto appare color crema), 15 minuti. Per realizzare la parte opaca, utilizzeremo gelatina, latte di cocco e latte condensato. Utilizzate una tortiera di quelle per fare i ciambelloni. Quando avrete completato tutti gli strati, mettete in frigorifero la vostra torta e non tiratela fuori prima di quattro o addirittura cinque ore. Almeno la taglierete quando sarà perfettamente solida. Se volete trasferirla in un piatto o vassoio, scaldate sulla fiamma di un fornello senza poggiare lo stampo, la parte inferiore per qualche secondo, in modo che si stacchi meglio dalla superficie. Non vi resta che servirla.

    1888584_668377796538619_517517787_n

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...