• Tag Archives pulizia
  • Come eliminare le macchie dei “bisognini” dei nostri amici a quattro zampe

    I nostri amici a quattro zampe sono adorabili ma a volte con la loro pipì formano delle macchie sui pavimenti che non riusciamo a togliere. Il primo ed importante consiglio che mi sento di darvi è di non utilizzare l’ammoniaca, in quanto per loro l’odore è riconducibile a quello dell’urina e quindi la riconoscono come loro, di conseguenza quel punto diventa “territorio libero”. Quello che invece è molto indicato è aceto di vino bianco, diluito con abbondante acqua tiepida. Oltre a neutralizzare l’odore e ad eliminare la macchia, manderà via tutti i germi e batteri che ci sono in casa. Se la macchia è presente su tappeti e moquette, tamponate con un panno morbido bagnato e aceto, senza sfregare. Una soluzione più…..profumata per il pavimento è acqua con qualche goccia di olio di eucalipto, l’effetto è assicurato e l’odore meno invasivo.

    download (4)



  • Come eliminare i cattivi odori dal frigo

    I cattivi odori nel frigorifero sono un problema assai comune che almeno una volta abbiamo avuto tutti, basta lasciare del pesce, delle uova o comunque cibi particolarmente “odorosi” che basta aprire l’anta per esserne sopraffatti. Oggi vi mostrerò alcuni metodi per far si che spariscano velocemente e soprattutto per prevenirli. Uno dei rimedi più efficaci e utilizzati è il caffè. Non servirà sprecarlo per metterlo in frigo, ma semplicemente mettere la busta vuota in un angolo del frigo, e vedrete che tutti gli odori saranno catturati. Un’altra soluzione meno conosciuta è la patata, che va sbucciata e lasciata all’interno del frigo 12 ore circa, gli odori spariranno ma ricordate di toglierla altrimenti ne creerete di peggiori. Infine, e non in ordine di utilità, potete optare per un bicchierino di aceto di vino bianco o bicarbonato. Gli odori saranno completamente assorbiti, e nel caso dell’aceto, coperti grazie anche al suo forte odore, quindi non esagerate con la quantità.

    download (2)



  • Eliminare la ruggine da tessuti e metalli

    La ruggine può essere molto fastidiosa quando si insidia sui vestiti o su oggetti di metallo, oggi vi svelo un metodo molto efficace per eliminarla del tutto. La prima cosa che mi sento di dirvi, è di lasciar perdere i prodotti antiruggine, in quanto seppur la tolgono potrebbero rovinare i tessuti. Sul cotone niente è più adatto dell’acqua ossigenata: versata direttamente sulla macchia, va lasciata in posa per 5-10 minuti e successivamente rimossa con uno spazzolino da denti coperto di bicarbonato di sodio. Per quanto riguarda invece, tessuti più delicati come la seta ad esempio, utilizzeremo un buon sapone neutro, emulsionato con le dita e cosparso di borotalco. Lasciato in posa per mezz’ora, faremo ancora un po’ di emulsione e successivamente lo risciacqueremo. Tornerà come nuovo. Per il ferro, il rame e l’acciaio basterà una retina con della candeggina per togliere le macchie. Dopo di che per eliminare l’alone della ruggine, utilizzeremo sempre varechina ma con un batuffolo di ovatta. Vedrete come tutto tornerà ad essere splendente.

    1620167_681341918591306_1317744215_n



  • Come eliminare la muffa dalle pareti

    Come tutti sappiamo la muffa è composta da batteri che si nutrono di acqua e di sostanze che proliferano sui muri. Iniziamo ad accorgerci della sua presenza, inizialmente con piccoli puntini neri, poi con macchie sempre più estese. Oltre che brutte a livello estetico per l’arredamento, le macchie di muffa sono dannose anche per il nostro apparato respiratorio, quindi è bene rimuoverle dal principio. Con alcuni piccoli accorgimenti è addirittura possibile evitarne la formazione, come ad esempio evitare di mettere ad asciugare i panni all’interno della casa, non esagerare con le piante all’interno, utilizzare sempre la cappa della cucina e soprattutto areare il più possibile gli ambienti. Per rimuovere le macchie già esistente, vi indico alcuni metodi semplici e miracolosi. Vediamo come fare: vi sconsiglio la varechina, perché seppure efficientissima rimane a lungo sulle pareti e ci fa respirare qualcosa di non meno dannoso per tutto il tempo. Uno dei metodi meno nocivi e molto efficaci è sicuramente l’aceto di vino bianco. Spruzzarne quantità discrete sulle macchie, ne riduce la visibilità e successiva formazione almeno dell’80%. In questo modo non avrete a che fare con prodotti chimici e anche la vostra salute è al sicuro. Se la muffa persiste, dopo l’applicazione dell’aceto procedete con 20 gocce di essenza di pompelmo diluite in due tazze d’acqua calda, sempre spruzzate sulla parte interessata, e vedrete che il risultato sarà sorprendente. Vi consiglio di non strofinare con spugne o panni in quanto non farete altro che portare le spore altrove, e causarne nuove formazioni.

    vbv

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...